Donna bellezza

ORMONI BIOIDENTICI E COME ASSUMERLI: L’IMPORTANZA DELLA VIA DI SOMMINISTRAZIONE

 

Sempre maggiore è l’interesse nei confronti degli ormoni bioidentici, ovvero chimicamente uguali a quelli prodotti fisiologicamente dal nostro corpo, utilizzati in diverse branche mediche, dall’Anti-Aging alla medicina del Benessere, dall’Endocrinologia alla Psiconeuroimmunologia.

Tra gli ormoni bioidentici troviamo gli ormoni sessuali (come estradiolo, estriolo, progesterone, DHEA, pregnenolone e testosterone) gli ormoni tiroidei (assunti mediante estratto di tiroide secca suina) e gli ormoni pineali (melatonina, metossitriptamina e pinealina).

Entrando nello specifico, l’utilizzo di un ormone bioidentico come il DHEA trova sicuramente un ottimo impiego nell’attività anticatabolica contrastando gli effetti negativi cortisolo-simile indotti dalla somministrazione di farmaci cortisonici che richiedono terapie particolarmente lunghe. In Italia non esistono specialità commerciali contenenti DHEA, per questo motivo, il medico, trova un valido supporto attraverso la nostra attività galenica. Come tutti gli ormoni bioidentici anche il DHEA richiede estrema accortezza per quanto riguarda il metodo di somministrazione al fine di garantirne la massima biodisponibilità. Le vie di prima scelta in ambito ormonale sono sicuramente la via transdermica e la via sublinguale. Con questi metodi è possibile evitare il metabolismo di primo passaggio e garantire picchi ematici che mimano le stesse caratteristiche di rilascio degli ormoni prodotti dal nostro corpo.

La farmacia San Carlo crea su misura compresse rigide (TROCHES) o gommose (LOZENGES) sublinguali dolci e aromatizzate su richiesta (mela, arancio, limone,bacon ad esempio) contenenti il principio attivo su misura per ciascun paziente.

Le TROCHES sono compresse zuccherine a base di saccarosio e lattosio da posizionare sotto la lingua ed attendere i pochi minuti necessari per la lenta dissoluzione e il rapido assorbimento.

Le LOZENGES sono un’innovativa forma farmaceutica priva di lattosio, zucchero, saccarosio e tutti gli eccipienti normalmente contenuti nelle compresse, suddivisibile in quattro parti, anch’esse da tenere sotto la lingua per garantire un rapido assorbimento sublinguale.

La facile somministrazione, garantisce un’ottima compliance dell’assistito che potrà efficacemente contrastare gli effetti catabolici costituiti da un consumo delle proteine a scopo energetico e conseguente perdita del tessuto muscolare causati dal cortisolo.

Altri ormoni usati in terapia come estradiolo, progesterone e testosterone prediligono la via di somministrazione transdermica. Anche in questo caso il picco ematico è rapido, come nella via sublinguale, ma ha, inoltre, il vantaggio di poter essere sfruttato l’effetto topico riuscendo ad avere una efficacia superiore rispetto ad un farmaco somministrato per via sistemica per patologie quali ad esempio la secchezza vaginale.

La via transdermica sfrutta gel pluronici liposomiali (PLO) arricchiti di principi attivi che vengono veicolati attraverso la cute, riuscendo a raggiungere gli strati più profondi irrorati dai capillari. I pazienti, secondo le indicazioni del medico, avranno la possibilità, sempre con la massima compliance, di somministrate ormoni bioidentici rispettando i ritmi circadiani ormonali ottenendo la massima efficacia terapeutica.


Se vi è piaciuto l’articolo, potete condividerlo sui vostri social network preferiti! Così facendo ci aiuterete nella nostra campagna di divulgazione scientifica!

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI
2019-02-05T10:29:09+00:00